Danza del ventre dalle basi stereotipate di una volta al presente

Danza del ventre dalle basi stereotipate di una volta al presente

Rispetto alle basi stereotipate prettamente orientali di un tempo, create sostanzialmente per attrarre forestieri o turisti e per rendere il folklore un qualcosa di “più commerciale”,  odiernamente è presente una forte evoluzione dell’antica arte della danza del ventre.

Un’innovazione anche della stessa cultura che rende questo stile di danza qualcosa di sempre più conosciuto ma soprattutto apprezzato in ogni parte del Globo.

Innumerevoli sono le testimonianze di danzatrici del ventre storiche, più o meno conosciute, che hanno dato linfa vitale ed innovazione a quest’arte che col tempo si è trasformata da un ballo orientato esclusivamente su una base concettuale celebrativa, per giungere oggi invece ad essere un tipo di danza spettacolare ed intrattenitiva, sotto ogni punto di vista, pur mantenendo il suo antico spirito ancestrale.

A documentare il tutto esistono molteplici testimonianze, interessanti riflessioni artistiche e vere e proprie ricerche storiche che testimoniano come la bellydance si sia evoluta in maniera radicale mantenendo comunque il suo importante significato.

Il percorso della danza del ventre è un itinerario affascinante attraverso differenti culture e popoli, che non si colloca esclusivamente per mezzo delle sole culture, ma spazia anche attraverso varie e distinte epoche…

…Oltre a questo, come per le tantissime danze folkloriche popolari che infestano il nostro Pianeta (il flamenco, il bollywood, l’afro yoruba e moltissime altre ancora…), è presente una visibile quantità di mistero mitologico, il quale se correttamente seguìto ed interpretato, potrà svelare i metodi e le origini di questa importante e maestosa arte poetica e non solo, seguendo alcuni particolari simboli capiremo quanto la danza del ventre sia legata alla primordialità delle cose, alla consacrazione della vita e della natura terrestre attraverso il ballo celebrativo di ringraziamento.

I nostri articoli occorreranno inoltre a riconsiderare in termini aggiornati e più recenti, ciò che è ancora conosciuto come l’antico linguaggio della danza del ventre orientale e del suo immenso potere celebrativo.

Nata inizialmente da donne per sole donne con una tipica matrice religioso/ancestrale, la bellydance è oggi usufruibile da chiunque, uomini inclusi, molti sono infatti i ballerini di danza del ventre maschi di origine medio orientale ormai considerati completi professionisti e intrattenitori del genere.

Oggi le più brave e complete ballerine e rappresentanti contemporanee della danza del ventre, attingono ed ampliano il loro repertorio di movimenti e tecnica attraverso l’integrazione di altre danze.

breve sintesi sulla pratica della danza del ventre

Molto d’aiuto certamente risultano quelle accademiche come la danza classica, la danza contemporanea ed il moderno, in modo da utilizzare la perfezione delle linee e della postura perfette anche all’interno della bellydance.

Una breve sintesi sulla pratica della danza del ventre, di seguito alcune dei fattori fondamentali ai quali molte donne pensano, prima di cimentarsi nella bellydance:

Non siate insicure e se volete danzare, fatelo subito!

Il fisico ideale per questo stile di ballo orientale non esiste, o meglio, il fisico ideale è il corpo di qualsiasi donna desideri danzarlo.

Accettare i propri difetti fisici ed il fatto di scoprire magari il ventre, mostrando fianchi, schiena e gambe, è anche un primo mezzo per accettarsi, non importa che tu sia in carne, molto magra, troppo alta o molto bassa.

La bellydance non ha a che fare con la perfezione fisica o con le taglie dell’abbigliamento che si indossa, non segue mode specifiche, tendenze all’ultimo grido e non occorre esclusivamente per piacere ad un ipotetico pubblico.

Principalmente è indirizzata nel disinibire lo stesso carattere della donna nei confronti di se stessa!… idonea per qualsiasi danzatrice che abbia il piacere di osservare i propri progressi nel ballo, facendo trasparire la propria sensualità e la propria tecnica attraverso la singolare interpretazione.

La femmina che si accinge alla bellydance ritrova quindi finalmente la bellezza del suo corpo, attraverso la grazia dei movimenti appresi a lezione, alla canalizzazione della propria femminilità e passione all’interno dall’arte…